Linfodrenaggio osteopatico

Fattori genetici, ormonali, nutrizionali, posturali, ambientali possono causare alterazioni anatomo-funzionali della circolazione venosa-linfatica e manifestarsi con:

  • Sensazione di pesantezza alle gambe
  • Parestesie, dolore e stanchezza muscolare
  • Comparsa o accentuazione delle teleangectasie
  • Dilatazione venosa
  • Vene varicose
  • Ritenzione idrica interstiziale
  • Gonfiore ed edema
  • Aumento di peso corporeo
  • Aggravamento dell'inestetismo della cellulite

L'osteopata può aiutare a  prevenire e migliorare questi disturbi attraverso :

  • Riequilibrio posturaleper l'allungamento muscolare, per l'armonia articolare, per realizzare una postura rilassata utile a combattere algie vertebrali, per rimuovere blocchi e favorire il ritorno venoso e linfatico
  • Pompage linfatico osteopatico per migliorare il flusso venoso e linfatico in tutto l'organismo e favorire lo scambio respiratorio
  • Massaggio vascolare e linfodrenante 

In questo modo si favorisce :

  • L'eliminazione delle tossine e cataboliti interstiziali
  • Il rilassamento muscolare
  • La riattivazione della circolazione venosa e linfatica
  • Il drenaggio dei liquidi interstiziali in eccesso
  • La rimozione dell’edema prevenendo l’evoluzione in fibrosi
  • L'apporto di ossigeno e sostanze nutritive alle cellule
  • Il miglioramento del trofismo tissutale
  • Resistenza e protezione nei confronti degli agenti microbici
  • Il miglioramento estetico della cute che acquisisce maggiore elasticità e luminosità, tono e rassodamento
  • Trattamento e prevenzione della cellulite